patto stabilità ue

Coronavirus: La UE sospende il patto di stabilità

NONSOLOSPORT

Coronavirus: La UE sospende il patto di stabilità

Von der Leyen: Faremo di tutto.

Vista l’eccezionalità del momento che stiamo vivendo, la Commissione Europea ha attivato la cosiddetta “clausola di fuga” che prevede la sospensione del patto di stabilità per sostenere i governi ad affrontare le conseguenze economiche del coronavirus. Lo annuncia la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, in un video mesaggio. “Abbiamo promesso che faremo di tutto per sostenere gli europei e le imprese europee” per fronteggiare la crisi – dice von der Leyen – “ieri abbiamo messo in atto le regole sugli aiuti di Stato piu’ flessibili di sempre per aiutare le persone e le aziende. Oggi attiviamo la clausola per allentare le regole di bilancio, consentendo ai governi di pompare euro nell’economia”.

Pompare liquidità

I governi europei potranno “pompare” nell’econonomia tutta la liquidita‘ di cui hanno bisogno per fare fronte alle conseguenze economiche della crisi legata al coronavirus. Lo dice la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, dopo avere annunciato l’attivazione della clausola di fuga che di fatto sospende il patto di Stabilita’. “Il coronavirus ha un impatto drammatico sulle nostre economie, la gran parte dei settori sono colpiti”, ha detto von der Leyen, “oggi, e non era mai accaduto prima, abbiamo attivato la ‘general escape clause’: questo significa che i governi nazionali potranno pompare nell’economia tutto quello di cui hanno bisogno”.

Coronavirus: Michel scrive a Mattarella, Italia non e’ sola

“L’Italia non e’ sola”. Lo scrive il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in una lunga lettera al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “In un momento in cui alcuni possono aver sottostimato la portata della minaccia, l’Italia ha dimostrato un risoluto senso di previdenza, unita’ e resilienza. La risposta dell’Italia ha costituito e costituisce un modello per molti Paesi, non solo in Europa, che si vedono costretti, con un ritardo di qualche settimana soltanto, a far fronte alle medesime esigenze in materia sanitaria e di risposta sociale”.

Coronavirus: Ue, stop Patto; pronti ad altre misure se serve

– “La Commissione ha proposto l’attivazione della ‘clausola generale di fuga’ del Patto di stabilita’ e crescita come parte della sua strategia per rispondere rapidamente, con forza e in modo coordinato alla pandemia di coronavirus“. E’ quanto si legge in una nota dell’esecutivo europeo. “Una volta approvato dal Consiglio, consentira’ agli Stati membri di adottare misure per affrontare adeguatamente la crisi, allontanandosi dalle esigenze di bilancio che normalmente si applicherebbero nel quadro fiscale europeo”. La proposta, secondo l’esecutivo Ue, “rappresenta un passo importante per adempiere all’impegno della Commissione di utilizzare tutti gli strumenti di politica economica a sua disposizione per sostenere gli Stati membri nella protezione dei loro cittadini e nel mitigare le conseguenze socioeconomiche gravemente negative della pandemia”. Il coronavirus “e’ uno shock importante per le economie europee e globali: gli Stati membri hanno gia’ adottato o stanno adottando misure di bilancio per aumentare la capacita’ dei loro sistemi sanitari e offrire assistenza a quei cittadini e settori che sono particolarmente colpiti. Tali misure, unitamente alla caduta dell’attivita’ economica, contribuiranno a deficit di bilancio sostanzialmente piu’ elevati. La Commissione invita il Consiglio ad approvare la sua proposta il piu’ rapidamente possibile ed e’ pronta a intraprendere ulteriori azioni man mano che la situazione si evolve”.

Ue: Gentiloni, sospensione Patto di stabilita’ apre la strada a risposta forte a sostegno economia

L’attivazione della “escape clause” del Patto di stabilita‘ “apre la strada a una risposta forte e coordinata all’immensa sfida economica posta dall’emergenza coronavirus“. Lo ha dichiarato il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, in una nota stampa. “Questi non sono tempi normali e non possiamo comportarci come se niente stesse succedendo. Il coronavirus sta causando dolore in tutta Europa e il conto per le nostre economie sara’ estremamente salato”, ha dichiarato Gentiloni. “Abbiamo gia’ detto chiaramente che i paesi possono spendere quello che serve per affrontare questa emergenza. Ora stiamo compiendo un ulteriore passo, senza precedenti. L’attivazione della cosiddetta ‘escape clause‘ del Patto di stabilita’ apre la strada a una risposta forte e coordinata all’immensa sfida economica che dobbiamo affrontare tutti insieme. Sono fiducioso che il Consiglio europeo dara’ il suo rapido accordo a questa proposta”, ha concluso.

Patto stabilita’: Dombrovskis, momento eccezionale, clausola in linea con regole bilanci

‘La clausola generale di sospensione viene applicata in un momento eccezionale di necessita’ per tutti i Paesi Ue, in linea con le regole stabilite nel patto di stabilita’ e crescita: il nostro obiettivo e’ garantire che i Paesi possano rispondere pienamente alle sfide senza precedenti che affrontano con lo scoppio della pandemia di Coronavirus‘. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis aggiungendo che ‘questa flessibilita’ temporanea aiutera’ le autorita’ nazionali a fare tutto il possibile per sostenere i sistemi sanitari, imprese e lavoratori. Continueremo ad agire con decisione e piena solidarieta’ con i nostri Stati membri in questo momento di necessita”.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *